Comunicati Stampa (Italian)

britalia_cmyk_master

Il ciclo delle iniziative vinicole connesse con Britalia

GRANDE SUCCESSO DEI VINI ITALIANI
DA EDINBURGO AD HONG KONG

 

Londra, 13 gennaio – – – Si è concluso, con un grandissimo successo, il ciclo di iniziative in favore dei vini italiani tenutesi nell’ambito della promotion Britalia del Gruppo dei Grandi Magazzini Harvey Nichols di Londra.

Il ciclo di iniziative a carattere globale, che non ha precedenti, è iniziato il 20 ottobre, con una grande presentazione nella residenza dell’Ambasciatore italiano a Londra, ed è proseguito presso le sedi del Grande Magazzino Harvey Nichols di Edimburgo, il 21 novembre, di Londra, il 23 novembre, di Dublino, il 25 novembre e presso le due sedi di Hong Kong, il 13 dicembre a Pacific Place e il 15 dicembre a Landmark.

Le iniziative hanno permesso di presentare un ampia selezione di grandi vini italiani, provenienti dalle principali aree produttive, in uno dei grandi magazzini di maggior prestigio ed eleganza del mondo nel contesto di una grandissima iniziativa in favore del Made in Italy. La manifestazione ,ovviamente impegnativa e complessa data anche la sua estensione territoriale, ha comportato un accurato lavoro di preparazione che è stato alla base del suo successo.

Particolarmente significativo l’accoppiamento dei grandi vini italiani con i più famosi e significativi nomi del Made in Italy, in una promotion di grande rilievo, e la loro esposizione nelle vetrine esterne delle sedi di Harvey Nichols da Edimburgo ad Hong Kong, viste da milioni di persone, che ha dato una grandissima e prestigiosa visibilità al vino italiano nel suo complesso ed esteso enormemente l’effetto delle iniziative vinicole.

Decisamente importante e in linea con i tempi, l’inserimento (foto delle bottiglie e descrizione) dei vini presentati ai Wine Tastings, nella web page della promotion per permetterne l’acquisto “on line” in ogni parte del mondo. Tale inserimento ha moltiplicato ed esteso il valore propagandistico, territoriale e commerciale delle iniziative in favore dei vini inserite nella promotion BRITALIA.

Altrettanto importante ed utilissima la creazione del sito web (rulebritalia.org) che, sin dalla fase iniziale della promotion, ha permesso la diffusione di tutte le relative informazioni e successivamente la pubblicazione di tutta la documentazione con un tempestivo e rapido accesso alla stessa.

Alle iniziative si è avuta la complessiva presenza di oltre 2.000 accuratamente selezionati ospiti, che includevano i principali Wine & Food Editors locali, operatori, personalità e VIP, che hanno gremito le grandi ed eleganti aree ove sono state allestite le Wine Stations.

Gli ospiti hanno potuto degustare oltre quaranta grandi vini, personalmente presentati dai loro produttori, ed ampiamente illustrati negli eleganti cataloghi a colori appositamente stampati per i vari eventi.

Molta attenzione è stata posta nella selezione delle case partecipanti scegliendo nomi di alto prestigio, in rappresentanza delle più importanti zone produttive del paese, per presentare alcuni dei più famosi vini italiani. Requisito essenziale per la partecipazione è stata inoltre la presenza del titolare o di un qualificato rappresentante dell’azienda e la esistenza dell’importatore, nei paesi ove si sono tenute le iniziative.

I vini presentati hanno quindi permesso di fornire un quadro della migliore produzione italiana, sia per tipologia di vini che per zone di produzione dal Trentino alla Sicilia, dal Piemonte alla Puglia, dalla Toscana al Friuli Venezia Giulia e dall’Umbria alla Sardegna.

Alle degustazioni hanno complessivamente partecipato le case: Argiolas, Allegrini, Castello di Ama, Castello di Querceto, Contratto, Ferrari, Guicciardini Strozzi, Donnafugata, La Spinetta, Piera Martellozzo, Pasqua, Pio Cesare, Podere San Cristoforo, San Polo, Michele Satta, Luisa Todini e Vespa Vignaioli.

Fra i vini presentati l’Allegrini, Palazzo della Torre, Veronese IGT 2013; lo spumante Ferrari Maximum Brut Trento DOC NV ed il Ferrari Maximum Rosé Trento DOC NV;  il Nero d’Avola, Mille e una Notte 2011 e il Ben Ryè Passito di Pantelleria DOC 2014 di Donnafugata; il  Barolo DOCG 2012 di Pio Cesare; l’Amarone della Valpolicella Classico Riserva DOCG 2011, Terre di Cariano di Cecilia Beretta; il Blanc de Blancs 2010 e il  Millesimato Extra Brut 2010 di Contratto; il Prosecco Millesimato, della linea 075 Carati, extra dry DOC 2015 di Piera Martellozzo; la Vernaccia di San Gimignano DOCG 2014 e il Supertuscan Sodole, Rosso Toscano IGT 2008 di Guicciardini Strozzi; il Chianti Classico Riserva DOCG 2013 e il Supertuscan “Cignale” Colli della Toscana Centrale IGT 2011, (medaglia d’argento al “Concours Mondial de Bruxelles”) di Castello di Querceto; il Rosso dei Vespa 2011 primitivo del Salento IGT 2015 di Vespa Vignaioli; il Costera Cannonau di Sardegna DOC 2013 di Argiolas; il  Rubro, Sangiovese Colli Martani DOC 2009 della Cantina Todini; il Castello di Ama, Chianti Classico DOCG, 2014 e il Castello di Ama, San Lorenzo Chianti Classico DOCG 2011; il Garretti, Barolo DOCG 2012 di La Spinetta; il Podere San Cristoforo Amaranto, Maremma Toscana DOC 2014; il Podere San Cristoforo Luminoso Bianco, M. Toscana DOC 2011; il San Polo, Brunello di Montalcino DOCG 2007; il Michele Satta, Bolgheri Rosato, DOC 2015 e il Michele Satta, Bolgheri Rosso, DOC 2014.

Particolare interesse hanno anche suscitato alcune novità quali: il Romeo & Juliet, Passione e Sentimento IGT Veneto 2014 della Famiglia Pasqua; la Composizione di Rosso 2011 di Piera Martellozzo e il “Raccontami”, Primitivo di Manduria DOC 2014 appositamente creato da Riccardo Cotarella, per la nuova avventura vinicola di Bruno Vespa.

In tutte le iniziative è stato dato ampio spazio alla gastronomia italiana servendo un ampia selezione di specialità alimentari appositamente predisposte mentre sono state alternate le acque minerali di Ferrarelle e San Pellegrino. Un ampio stuolo di hostesses ha coadiuvato i rappresentanti delle case vinicole e molti camerieri hanno curato il servizio. Per le degustazioni sono stati utilizzati oltre 10.000 bicchieri da vino e fluti.

Tutti i vini presentati ai Wine Tastings sono stati inoltre esposti, con eleganza e risalto, nelle vetrine esterne dei grandi magazzini a Edimburgo, Londra, Dublino ed Hong Kong, nonché in varie aree interne, dando agli stessi, ed al vino italiano nel suo complesso, una notevolissima pubblicità ed una prestigiosa presentazione di grandissimo valore. Un notevole numero di cartelli con il logo BRITALIA ha messo in risalto la loro esposizione.

Di particolare interesse l’evento inaugurale nella residenza dell’Ambasciatore a Londra che è stata anche l’occasione per presentare la grande promotion BRITALIA, inaugurata il 10 novembre dal Presidente dell’ICE-Italian Trade Agency, Michele Scannavini e svoltasi presso la sede centrale di Londra a Knightsbridge e contemporaneamente nelle sei sedi a Birmingham, Bristol, Edimburgo, Leeds, Liverpool e Manchester e nelle filiali estere ad Ankara, Dubai, Dublino, Hong Kong, Istanbul, Kuwait e Riyadh.

In tale occasione, l’Ambasciatore Terracciano e la CEO di Harvey Nichols, Stacey Cartwright, dopo aver ringraziato l’Italian Wine & Food Institute per l’organizzazione delle iniziative vinicole, hanno sottolineato la grande importanza di BRITALIA per il Made in Italy nel mondo.

BRITALIA, che ha comportato un notevolissimo volume di acquisti di prodotti italiani che vanno dall’alta moda all’abbigliamento femminile; dall’abbigliamento maschile alla pelletteria, agli accessori, alle calzature, agli articoli da regalo, ai profumi e, ovviamente, ai vini e ai prodotti alimentari, si è avvantaggiata di un budget di diversi milioni di euro per la campagna pubblicitaria e di Public Relations.

Nel corso della manifestazione il presidente dell’Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo, unitamente ai produttori presenti ed all’Italian Trade Commissioner, Fortunato Celi Zullo, ha presentato una speciale targa all’Amb. Pasquale Terracciano in segno di apprezzamento per la sua attività in favore del “Made in Italy” e dei vini italiani. Speciali certificati, attestanti la loro partecipazione alla manifestazione, sono stati inoltre consegnati a tutti i produttori vinicoli.

Tutte le altre iniziative si sono tenute nei reparti abbigliamento dei grandi magazzini Harvey Nichols permettendo agli ospiti di poter anche ammirare gli eleganti capi delle principali case di moda italiane partecipanti alla promotion.

La promotion B R I T A L I A, è stata organizzata dalla rete dei Grandi Magazzini Harvey Nichols di Londra, con la sponsorizzazione del Ministero per lo Sviluppo Economico e dell’ICE-Italian Trade Agency. Le iniziative vinicole sono curate, per conto della rete dei Grandi Magazzini Harvey Nichols, dall’Italian Wine & Food Institute con il patrocinio dell’UIV-Unione Italiana Vini, in stretta collaborazione con l’Italian Trade commissioner in Londra.

CON PREGHIERA DI CORTESE PUBBLICAZIONE

NOTA

Una ampia selezione di foto sui vari eventi è visibile e scaricabile dal sito:

 http://rulebritalia.org/photo-gallery/ .

Foto ad alta risoluzione sono disponibili su richiesta.

>>>><<<<<

Per il PDF, clicca qui


britalia_cmyk_master

Il Wine Tasting all’Ambasciata d’ Italia a Londra 

 GRANDE SUCCESSO 
PER I VINI ITALIANI

Per il lancio di BRITALIA la grande promotion italiana,
a carattere globale, con i Grandi Magazzini Harvey Nichols 

~~~~~~~~~~~~

Londra, 24 ottobre — Ha avuto un grandissimo successo il grande Wine Tasting che si  è tenuto giovedì 20 ottobre nei saloni della residenza dell’Ambasciatore Terracciano nella centralissima Grosvenor Square a Londra.

Oltre trecento accuratamente selezionati ospiti – che includevano i principali Wine & Food Editors, operatori, personalità e VIP, hanno gremito i grandi ed eleganti saloni al primo piano della residenza ove erano state allestite le Wine Stations, – hanno potuto degustare oltre trenta grandi vini, ampiamente illustrati nell’elegante catalogo appositamente stampato per l’evento.

I vini sono stati personalmente presentati dai loro produttori che includevano Valentina Argiolas, Alessandro Francois (Castello di Querceto), Natalia Guicciardini Strozzi, Dean Lapthorne (Ferrari), Piera Martellozzo, Cecilia Pasqua, José Rallo (Donnafugata), Luisa Todini, Effi Tsourhava (Pio Cesare), e Bruno Vespa (Vespa Vignaioli), per citare alcuni nomi, coadiuvati da un ampio stuolo di eleganti hostesses.

Fra i vini presentati lo spumante Ferrari Maximum Brut Trento DOC NV ed il Ferrari Maximum Rosé Trento DOC NV, il Nero d’Avola, Mille e una Notte 2011 e il Ben Ryè Passito di Pantelleria DOC 2014 di Donnafugata, il  Barolo DOCG 2012 di Pio Cesare, l’ Amarone della Valpolicella Classico Riserva DOCG 2011, Terre di Cariano di Cecilia Beretta, il Prosecco Millesimato, della linea 075 Carati, extra dry DOC 2015 di Piera Martellozzo, la Vernaccia di San Gimignano DOCG 2014 e il Supertuscan Sodole, Rosso Toscano IGT 2008 di Guicciardini Strozzi, il Chianti Classico Riserva DOCG 2013 e il SuperTuscan “Cignale” Colli della Toscana Centrale IGT 2011, medaglia d’argento al “Concours Mondial de Bruxelles” di Castello di Querceto, il Rosso dei Vespa 2011 primitivo del Salento IGT 2015 di Vespa Vignaioli, il Costera Cannonau di Sardegna DOC 2013 di Argiolas, il  Rubro, Sangiovese Colli Martani DOC 2009 della Cantina Todini.

Particolare interesse hanno anche suscitato alcune novità, specificatamente selezionate per la degustazione in ambasciata quali: il Romeo & Juliet, Passione e Sentimento IGT Veneto 2014 della Famiglia Pasqua; la Composizione di Rosso 2011 di Piera Martellozzo e il “Raccontami”, Primitivo di Manduria DOC 2014 appositamente creato da Riccardo Cotarella, per la nuova avventura vinicola di Bruno Vespa.

Nel corso della manifestazione il presidente dell’Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo, unitamente ai produttori presenti ed all’Italian Trade Commissioner, Fortunato Celi Zullo, ha presentato una speciale targa all’Amb. Pasquale Terracciano in segno di apprezzamento per la sua attività in favore del “Made in Italy” e dei vini italiani. Speciali certificati, attestanti la loro partecipazione a questo storico evento, sono stati inoltre consegnati a tutti i produttori  vinicoli presenti.

L’evento è stata anche l’occasione per presentare la grande promotion BRITALIA che sarà inaugurata il 10 novembre dal presidente dell’ICE-Italian Trade Agency, Michele Scannavini.

Nel corso di una breve cerimonia l’Ambasciatore Terracciano, dopo aver scherzosamente ricordato ai presenti che i vini non erano stati creati dai francesi ma, diverse centinaia di anni prima, dai romani, ed aver ringraziato il presidente dell’Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo, per aver organizzato la bella manifestazione, ha sottolineato la grande importanza di BRITALIA che darà grande risalto al Made in Italy nel mondo.

L’Ambasciatore ha quindi presentato la CEO di Harvey Nichols, Stacey Cartwright che ha annunziato ed illustrato la grande manifestazione promozionale BRITALIA che il Gruppo Harvey Nichols terrà dal 10 novembre al 24 dicembre nella sede centrale di Londra a Knightsbridge e contemporaneamente nelle sette sedi a Birmingham, Bristol, Dublino, Edimburgo, Leeds, Liverpool e Manchester e nelle filiali estere ad Ankara, Dubai, Hong Kong, Istanbul, Kuwait e Riyadh. Tutti questi Grandi Magazzini, daranno ampio risalto ai prodotti italiani che per tutta la durata della manifestazione saranno anche esposti in tutte le vetrine esterne dei vari negozi.

BRITALIA, che ha già comportato un notevolissimo volume di acquisti di prodotti italiani che vanno dall’alta moda all’abbigliamento femminile; dall’abbigliamento maschile alla pelletteria, agli accessori, alle calzature, agli articoli da regalo, ai profumi e, ovviamente, ai vini e ai prodotti alimentari e che si avvantaggerà di un budget di diversi milioni di euro per la campagna pubblicitaria e di Public Relations,  porterà sulla ribalta mondiale il grande “Made in Italy”.

Al termine della presentazione è stato offerto ai numerosi ospiti un ricevimento con una serie di specialità alimentari di alta gastronomia appositamente predisposte dallo Chef Danilo Cortellini e dalla sua brigata di cucina nonché i Rocher gentilmente forniti dalla Ferrero unitamente alle acque minerali della Ferrarelle.

Nel corso della promotion sarà dato anche ampio risalto al vino italiano con una serie di iniziative organizzate dall’Italian Wine & Food Institute, con il patrocinio dell’UIV – Unione Italiana Vini – che faranno seguito al grande evento del 20 ottobre presso la sede dell’Ambasciata d’Italia.

Le prossime iniziative vinicole avranno luogo presso le sedi del Grande Magazzino Harvey Nichols di Edimburgo il 21 novembre, di Londra il 23 novembre, di Dublino il 25 novembre e presso le due sedi di Hong Kong  il 13 ed il 15 dicembre.

L’inserimento della serie dei Wine & Food Tastings, in questa eccezionale iniziativa, permetterà di dare ulteriore rilevanza ed immagine ai vini ed ai prodotti alimentari italiani che saranno presentati in una elegante cornice unitamente ai più significativi prodotti del Made in Italy in alcuni dei centri di maggior interesse a livello mondiale, con un notevole ritorno di immagine a livello globale.

Da sottolineare la presenza davanti la sede della residenza di varie vetture della Fiat che unitamente a varie altre importanti aziende italiane co-sponsorizzeranno BRITALIA.

La promotion B R I T A L I A, è organizzata con la sponsorizzazione del Ministero per lo Sviluppo Economico e dell’ICE-Italian Trade Agency. Le iniziative vinicole sono curate, per conto della rete dei Grandi Magazzini Harvey Nichols, dall’Italian Wine & Food Institute.

Per foto dell’evento alla Ambasciata a Londra: http://rulebritalia.org/italian-embassy-reception/

Per informazioni contattare l’Italian Wine & Food Institute: Tel. 212-867-4111 – Email: iwfi@aol.com – info@rulebritalia.org – www.iwfinews.com  –  www.rulebritalia.org

CON PREGHIERA DI CORTESE PUBBLICAZIONE

>>>><<<<<

Per il PDF, clicca qui


britalia_cmyk_master

Il 20 ottobre il lancio di Britalia

I  G R A N D I   V I N I  I T A L I A N I
A L L A   A M B A S C I A T A   A   L O N D R A

Cresce l’interesse per la grande promotion italiana, a carattere globale,
con i G.M. Harvey Nichols nella quale il vino italiano avrà un ruolo di primo piano

~~~~~~~~~~~~

Londra, 14 ottobre – Cresce l’interesse per il grande Wine Tasting che si terrà giovedì 20 ottobre nei saloni della residenza dell’Ambasciatore Terracciano nella centralissima Grosvenor Square a Londra.

L’evento, con la personale presenza di un selezionatissimo numero di grandi produttori italiani ed oltre trenta dei più significativi e prestigiosi vini in rappresentanza delle principali aree di produzione, servirà a lanciare la grande promotion BRITALIA che porterà sulla ribalta mondiale il grande “Made in Italy”.

BRITALIA, organizzata dalla rete dei grandi Magazzini Harvey Nichols di Londra, sarà inaugurata il 10 novembre dal presidente dell’ICE-Italian Trade Agency, Michele Scannavini e si terrà, dal 10 novembre al 24 dicembre, contemporaneamente nelle otto sedi a Birmingham, Bristol, Dublino, Edimburgo, Leeds, Liverpool, Londra e Manchester e nelle filiali estere ad Ankara, Dubai, Hong Kong, Istanbul, Kuwait e Riyadh.

BRITALIA includerà una specifica serie di iniziative a favore dei vini, organizzate dall’Italian Wine & Food Institute, con il patrocinio dell’UIV – Unione Italiana Vini, che faranno seguito al grande evento del 20 ottobre presso la sede dell’Ambasciata d’Italia e che si terranno il 21 novembre a Edimburgo presso la sede di Harvey Nichols a St. Andrew Square; il 23 novembre a Londra presso la sede di Harvey Nichols a Knightsbridge; il 25 novembre a Dublino presso la sede di Harvey Nichols al Dundrum Town Centre; il 13 dicembre a Hong Kong presso la sede di Harvey Nichols Pacific Place a Queensway; e il 15 dicembre a Hong Kong presso la sede di Harvey Nichols Landmark a Queen’s Road.

L’inserimento della serie dei Wine & Food Tastings, in questa eccezionale iniziativa, permetterà di dare ulteriore rilevanza ed immagine ai vini ed ai prodotti alimentari italiani che saranno presentati in una elegante cornice unitamente ai più significativi prodotti del “Made in Italy” in alcuni dei centri di maggior interesse a livello mondiale, con un notevole ritorno di immagine a livello globale.

Alle manifestazioni vinicole sarà presentata una selezione della migliore produzione italiana, sia per zone di produzione che per tipologia di vini. Si andrà su e giù per l’Italia dal Trentino alla Sicilia, dal Piemonte alle Puglia, dalla Toscana al Friuli Venezia Giulia e dall’Umbria alla Sardegna.

Dallo spumante Ferrari ai vini di Donnafugata, dal Barolo di Pio Cesare all’Amarone di Pasqua, dal Prosecco di Piera Martellozzo alla Vernaccia di San Gimignano di Guicciardini Strozzi, dal Chianti Classico di Castello di Querceto al primitivo di Manduria di Vespa Vignaioli, dal Costera Cannonau di Argiolas al Nero della Cervara della Cantina Todini.

A questo percorso parteciperanno alcuni dei più noti produttori italiani fra i quali  Valentina Argiolas, Alessandro François, Natalia Guicciardini Strozzi, Piera Martellozzo, José Rallo, Luisa Todini e Bruno Vespa, per citare alcuni dei produttori, che personalmente presenteranno, agli ospiti che affolleranno gli eleganti saloni dell’Ambasciata d’Italia, alcune delle loro più prestigiose creazioni.

Nell’ampia selezione di vini (oltre trenta) che saranno offerti agli esigenti wine editors d’oltre Manica, alle personalità ed ai VIP vi saranno il Ferrari Maximum Brut Trento DOC NV ed il Ferrari Maximum Rosé Trento DOC NV; il Castello di Querceto Chianti Classico Riserva DOCG  2013 e il SuperTuscan “Cignale” Colli della Toscana Centrale IGT 2011, medaglia d’argento al “Concours Mondial de Bruxelles”.

Dalla Sicilia arriveranno il Nero d’Avola Donnafugata, Mille e una Notte 2011, che riproduce nell’etichetta il palazzo nel quale la regina Maria Carolina trovò rifugio fuggendo da Napoli e il Donnafugata, Ben Ryè Passito di Pantelleria DOC 2014. Uno dei più apprezzati vini da dessert italiani. Dalla Sardegna l’Argiolas Costera Cannonau di Sardegna DOC 2013. Dall’Umbria il  Rubro, Sangiovese Colli Martani DOC 2009 della Cantina Todini.

La Villa Cusona Vernaccia di San Gimignano DOCG 2014 delle Tenute Guicciardini Strozzi del Principe Girolamo Guicciardini Strozzi, che sarà rappresentato a Londra dalla figlia Natalia e il Millesimato, della linea 075 Carati, Prosecco extra dry DOC 2015 di Piera Martellozzo, costituiranno motivo di grande attrazione.

Il Barolo DOCG 2011 di Pio Cesare che rappresenterà i grandi rossi italiani insieme all’Amarone della Valpolicella Classico Riserva DOCG 2011, Terre di Cariano di Cecilia Beretta saranno due grandi colonne fra i più classici e noti vini italiani.

Fra le novità il Romeo & Juliet, Passione e Sentimento IGT Veneto 2014 della Famiglia Pasqua la Composizione di Rosso 2011 di Piera Martellozzo e il nuovo “Raccontami”, Primitivo di Manduria DOC 2014 appositamente creato da Riccardo Cotarella, uno dei più conosciuti e stimati enologi italiani, per la nuova avventura vinicola di Bruno Vespa rappresenteranno la costante evoluzione nel mondo del vino italiano.

Di particolare interesse saranno anche il Costamolino, Vermentino di Sardegna DOC 2015 dei Argiolas, il Bianco del Cavaliere, Grechetto di Todi DOC 2014 della Cantina Todini, il Ferrari Perlé, Trento DOC 2009, il Chianti Classico DOCG 2014 di Castello di Querceto, il Vigna di Gabri, Bianco, Sicilia DOC 2014 di Donnafugata, il Supertuscan Sodole, Rosso Toscano IGT 2008 delle Tenute Guicciardini Strozzi, l’Amarone della Valpolicella DOCG 2012 di Pasqua, il Terre Magre, Sauvignon DOC 2015 di Piera Martellozzo e il Bruno dei Vespa, Rosso Puglia IGT 2015 di Vespa Vignaioli.

Agli ospiti saranno anche offerti i Rocher della Ferrero e l’acqua minerale Ferrarelle.

Alla manifestazione del 20 ottobre farà gli onori di casa l’Ambasciatore Pasquale Q. Terracciano unitamente alla CEO di Harvey Nichols, Stacey Cartwright che congiuntamente presenteranno alla stampa la manifestazione BRITALIA.

Saranno anche presenti il Consigliere per gli Affari Economici e Commerciali dell’Ambasciata, Dante Brandi, l’Italian Trade Commissioner a Londra, Fortunato Celi Zullo, il Presidente dell’Unione Italiana Vini, Antonio Rallo, nonché il Presidente e la Direttrice dell’Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo e Kimberly Fry che hanno organizzato le varie iniziative vinicole.

Nel corso della manifestazione il presidente dell’Italian Wine & Food Institute, Cav. di Gran Croce Lucio Caputo, presenterà a nome dei produttori presenti, una speciale targa all’Amb. Pasquale Terracciano in segno di apprezzamento per la sua attività in favore del “Made in Italy” e dei vini italiani.

Per tale impegnativa promotion il Gruppo dei Grandi Magazzini Harvey Nichols effettuerà consistenti acquisti di prodotti italiani, che andranno dall’alta moda all’abbigliamento femminile; dall’abbigliamento maschile alla pelletteria, agli accessori, alle calzature, agli articoli da regalo, ai profumi e, ovviamente, ai vini e ai prodotti alimentari.

BRITALIA sarà sostenuta da una campagna di Public Relations e pubblicitaria sulle principali e più prestigiose riviste di moda, sui giornali locali, nel catalogo di Harvey Nichols, nei siti internet e nei social media. Inoltre per l’intera durata della promotion tutte le vetrine esterne e le principali aree espositive interne nelle quindici sedi saranno dedicate ai prodotti italiani.

Sin dalla sua fondazione nel 1831, Harvey Nichols è stata una delle più prestigiose ed eleganti catene di Grandi Magazzini del mondo. La sede centrale occupa un intero isolato a Knightsbridge, in una delle zone più rinomate al centro di Londra, ed è costantemente visitata da migliaia di qualificati compratori.

La promotion BRITALIA, è organizzata con la sponsorizzazione del Ministero per lo Sviluppo Economico e dell’ICE-Italian Trade Agency. Le iniziative vinicole sono curate, per conto della rete dei Grandi Magazzini Harvey Nichols, dall’Italian Wine & Food Institute.

Per informazioni contattare l’Italian Wine & Food Institute: Tel. 212-867-4111 – Email:  iwfi@aol.com – info@rulebritalia.org – www.iwfinews.com  –  www.rulebritalia.org

 

CON PREGHIERA DI CORTESE PUBBLICAZIONE

>>>><<<<<

Per il PDF, clicca qui

Go to the Top